La resilienza come valore che guida l’organizzazione

In un mercato complesso in continua evoluzione sempre più spesso si parla di resilienza. Un’organizzazione resiliente non solo riesce a sopravvivere, ma è in grado di anticipare, essere preparata e risponde in modo adeguato ai cambiamenti, cogliendo le opportunità al fine di prosperare in un ambiente dinamico.

La resilienza va oltre al concetto di mera gestione del rischio, definendo una visione più olistica di successo del business a lungo termine in quanto valore che guida l’organizzazione.

Essere resiliente per un’organizzazione diventa un imperativo strategico per crescere e prosperare negli anni, adottando best practice collaudate all’interno di ogni processo e realizzando una crescita del business attraverso il consolidamento delle competenze in ogni ambito.

BSI individua i requisiti di un’organizzazione resiliente in tre elementi essenziali: eccellenza del prodotto, affidabilità dei processi e comportamento dei dipendenti. La combinazione di questi tre elementi fornisce al cliente la migliore esperienza possibile e pone le basi per una reputazione eccellente, sviluppa fiducia e crea relazioni a lungo termine con gli stakeholder.


Resilienza delle organizzazioni: i tre domini chiave

Crescere anno dopo anno in un mondo dinamico e interconnesso, dipende da molti comportamenti all’interno di un’organizzazione che eroga efficacemente il suo business. BSI individua tre domini funzionali particolarmente critici per il raggiungimento della resilienza.

  1. Operational Resilience
  2. Supply Chain Resilience
  3. Information Resilience