Piani di continuità operativa sotto test

La continuità operativa (business continuity management - BCM) consente alle aziende di fronteggiare imprevisti e interruzioni del business. Tra le principali iniziative legate ai piani di continuità operativa, il lavoro da remoto rappreseta una scelta diffusa per le aziende che implementano piani strutturati. Recentemente però forti alluvioni hanno messo a dura prova i piani di BCM di molte aziende, poichè i dipendenti che lavorano da casa sono rimasti senza elettricità e il livello dell’acqua si è alzato circondando le loro case, causando un impatto rilevante sul lavoro delle persone e rallentando le capacità di resilienza del business.

Benchè nessun sistema BCM sia in grado di anticipare tutte le calamità naturali e gli eventi che possono impattare sulla continuità operativa, effettuare valutazioni di rischio, test e piani strutturati rende le aziende in grando di rispondere sempre più prontamente alle minacce migliorando nel tempo il proprio sistema di gestione e riducendo al minimo la frequenza delle interruzioni.

ISO 22301 per la continuità operativa

ISO 22301 consente di comprendere l’impatto dei rischi sulla continuità operativa e di testare l’efficacia dei piani messi a punto per garantirla. Piani efficaci garantiscono alte performance di business e una risposta costante alle esigenze del cliente.

La ricerca Horizon Scan Research mostra dati positivi in crescita legati alle aziende che adottano sistemi di gestione conformi allo standard ISO 22301.

  • Il 52% degli intervistati utilizzano già le best practice dello standard per la gestione della BCM
  • Un ulteriore 17% di queste organizzazioni ha in atto piani per implementare un sistema BCM ISO 22301 per fronteggiare le minacce emergenti